Proposta per la giornata e le giornate della Memoria: “Leone Ginzburg – costruire il futuro nel presente”

Con cortese richiesta di diffusione 

“Per ricordare non occorrono più date: occorre fare di ogni giorno occasione di memoria” (dal copione La memoria non è mai cimitero: i meccanismi della Shoah nella storia dell’uomo)

Leone_Ginzburg (1)Proponiamo per il prossimo 27 gennaio e per tutti i giorni precedenti e successivi, alle scuole, agli istituti storici, ai teatri, alle biblioteche, ai bar, alle librerie, alle chiese, ai supermercati, ai locali pubblici in genere, alle società, agli enti pubblici e privati, alle associazioni e fondazioni di ogni natura, ai circoli, ai centri di studio e di incontro, ai centri sociali, ai singoli cittadini, a chiunque abbia la volontà e la possibilità di ospitarla, la lezione recitata LEONE GINZBURG – COSTRUIRE IL FUTURO NEL PRESENTE.

Le repliche della lezione, scritta da Leonardo Casalino e recitata da Marco Gobetti, possono avvenire in qualsiasi spazio aperto o chiuso; dalla stanza, alla sala di ogni dimensione, alla piazza, al teatro piccolo o grande.

Qualunque persona fisica o giuridica può richiedere le repliche, che saranno realizzate nello spirito dell’iniziativa La Cultura a Tutti i Costi. Per avere informazioni o richiedere una replica si può telefonare al 3470522739 o scrivere all’indirizzo info@marcogobetti.org .

Note sulla lezione recitata LEONE GINZBURG – COSTRUIRE IL FUTURO NEL PRESENTE
testo di Leonardo Casalino recitato da Marco Gobetti
Leone Ginzburg (1909-1944): la lezione ricostruisce i 35 anni di vita di uno dei protagonisti più interessanti della vita culturale e politica della prima metà del secolo. Cosmopolita, giovane intellettuale di grande valore, Ginzburg scelse l’impegno politico nella cospirazione antifascista soltanto dopo aver ottenuto la nazionalità italiana. La politica come azione necessaria per gettare nella lotta antifascista le fondamenta del nuovo ordine democratico, da costruire una volta sconfitti i regimi fascisti. Un nuovo ordine che Ginzburg non vide a causa della morte prematura nelle carceri fasciste; ma che aveva contribuito a costruire non soltanto con il coraggio della propria azione, ma anche con la scrittura di alcuni dei più interessanti articoli pubblicati sulla stampa antifascista.

Lezione recitata promossa nel 2012 da Consiglio Regionale del Piemonte – Comitato della Regione Piemonte per l’affermazione dei valori della Resistenza e i principi della Costituzione repubblicana, nell’ambito del progetto “Lezioni recitate” e realizzato da Compagnia Marco Gobetti in collaborazione con Centro studi Piero Gobetti

Tutte le lezioni recitate: https://goo.gl/lfh0Uv

I testi scritti da Leonardo Casalino per il progetto Lezioni Recitate sono pubblicati nel volume Lezioni Recitabili (http://www.seb27.it/content/lezioni-recitabili).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...